Podere Pellicciano: vidi identitari, qualità r futuro da San Miniato

E’ con particolar orgoglio che Enolia 2024 (11-12-13 maggio, Area medicea di Seravezza) da il benvenuto tra i suoi espositori del Villaggio del Vino artigianale a Podere Pellicciano. Una realtà di spessore in quel di San Miniato, dove i fratelli Federico e Fabio hanno recuperato vecchi vitigni e messo tante nuove idee a disposizione degli amanti del vino. Solforose basse o inesistenti, vitigni autoctoni, uso mirato di barrique, tanta vigoria e passione per riuscire in un intento non facile: recuperare un modo di far vino alla maniera toscana, fuori dalle grandi aree. E il compito è stato eseguito con lode visto gli ebtusiasmanti vini della famiglia Caputo: dal rifermentato di Sangiovese ad Egola, Malvasia Nera, fino ad un sublime Trebbiano. Siamo al top della qualità, della sincerità, della voglia di concederci un vino di luce. Leggete l’approfondimento su Podere Pellicciano scritto dal direttore del Villaggio Marco Bellentani, proprio recentemente: Podere Pellicciano a San Miniato: l’espressione identitaria del vino toscano

PODERE PELLICCIANO (PI) – Espositore al Villaggio del vino, mostra e mercato vitivinicolo di qualità ad Enolia 2024 (11-12-13 MAGGIO,  Seravezza).

La Lista in aggiornamento: 1.  Tenuta Maraveja (VI) 2. Marco Verona (Massa) 3. Tenuta Mariani (Lucca)4. Poggio al Chiuso (Firenze)  5 PODERE PELLICCIANO a breve il 6° vignaiolo 

Guarda la lista di tutti i produttori (in aggiornamento): clicca
Torna alla Home